martedì 9 agosto 2011

Wu Ming, Twitter e Facebook

L'antefatto è qui. Io ci scrivo una storia. Eccola qua.


Aeroporto François-Noël Babeuf, Decade III, Primidi di Termidoro dell’Anno CCXIX della Rivoluzione


-Allora, vi prego di spiegarmi in fretta di cosa si tratta.-
-Vedete, cittadino…-
-Ho già visto anche troppo ed esigo spiegazioni.-
-Dicevo…-
-Mi avete fatto interrompere una visita di Stato. Spero ci siano ragioni plausibili.-
-Ecco, cittadino… Il Direttorio ha ravvisato un problema.-
-Di che si tratta? Avanti, cittadino…Parlate!-
-Si tratta dell’invenzione di quello scienziato che abita nelle ex colonie inglesi d’oltreoceano.-
-Ebbene?-
-Vedete, cittadino, tempo fa utilizzammo appunto una sua invenzione.-
-Per farne cosa? E perché non ne sono stato informato?-
-Non pensavamo fosse necessario. Era una questione di… ecco… di propaganda politica.-
-Da quando in qua non mi si informa di tali questioni? Credo che il Direttorio mi debba un minimo di gratitudine… o no? Ne convenite anche voi… o debbo desumere che non sia così?-
-Certamente… cittadino.-
-Allora… che aspettate? Parlate!-
-Ecco, cittadino… quello scienziato americano ha scoperto un nuovo mezzo… un mezzo dove, raffigurandovi in effigie, migliaia di cittadini possono vedervi e leggere i vostri proclami e manifestare il proprio attaccamento alla vostra persona.-
-Continuate.-
-Ora… cittadino, è inopinatamente apparsa un’altra invenzione, di altri due scienziati, sempre delle ex colonie inglesi d’oltreoceano.-
-Ebbene?-
-Vedete… cittadino, con questa invenzione è possibile scrivere piccoli proclami, frasi di poche parole, e non è nemmeno necessario ricorrere a effigi molto grandi.-
-Quindi?-
-Ecco... cittadino. I nostri avversari, coloro i quali vi contestano, hanno iniziato a scrivere questi piccoli proclami con questa nuova invenzione e…-
-Continuate!-
-E noi, a differenza del mezzo dove voi apparite in effigie, mezzo dove appaiono solo i vostri proclami… ecco… qui non riusciamo a cancellarli.-
-Che significa “non riusciamo a cancellarli”?-
-Significa che… non possiamo avere il controllo di questa nuova invenzione.-

Da un rapporto interno della Gendarmeria Nazionale.
Si rende noto che, da alcune notti, appaiono delle scritte sui muri di Parigi. Tali scritte raffigurano, il più delle volte, questi due tipi di messaggio:
#vivalarivoluzione
#abbassoildirettorio

2 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Che la Rete sia con noi!

Angelo Ricci ha detto...

Sempre!